Il desktop di un computer come “finestra sul mondo”, che rivela i compromessi e le contraddizioni del tempo in cui ci  siamo trovati in questi mesi: costrizione domestica da un lato e partecipazione ad azioni globali dall’altro. E’ questo il tema di About Resistance (interfaced), l’installazione creata dai giovani partecipanti di Museion al progetto europeo “Art Works! European Culture of Resistance and Liberation” insieme all’artista Alessandra Ferrini. Dal 18 giugno prossimo l’opera sarà esposta al Cubo Garutti -Piccolo Museion nel quartiere Don Bosco a Bolzano insieme a Solely You It’s Not, l’opera prodotta dal gruppo di lavoro austriaco, altro partner del progetto europeo. In occasione dell’apertura della mostra, giovedì 18 giugno prossimo, saranno presenti, dalle ore 17 alle ore 18.30 i ragazzi e le ragazze partecipanti al progetto, (tre appartenenti alla nostra Accademia, tra cui: Giada Cardillo ( I anno – Corso Graphic Design), Gessica de Oliva (I anno – Corso Graphic Design), Tomas Grosello (III anno – Corso Graphic Design).

per interagire con il pubblico di passaggio, a cui verrà consegnato un buono per un drink offerto al Cafè Museion. Il pubblico è poi invitato a percorrere insieme ai giovani il tragitto dal Cubo Garutti a Museion. Saranno presenti, in diretta virtuale, anche i partner del progetto, nonché l’artista Alessandra Ferrini. –

About Resistance (interfaced) è il percorso compiuto dal gruppo di Museion (Lucia Rose Buffa, Giada Cardillo, Gessica de Oliva, Nicole Fersko, Tomas Grosello, Samira Mosca, Camilla Saiz, Abram Tomasi) con l’artista Alessandra Ferrini. Prendendo le mosse dai valori universali della Resistenza nella sua definizione storica, il lavoro si basa sull’attualità senza tempo del concetto nelle sue diverse declinazioni, compresa quella dell’attuale emergenza sanitaria, che ha condizionato lo svolgimento del progetto stesso. Composta da un banner e da un video, l’installazione riproduce il desktop del computer come finestra sul mondo (ruolo storicamente attribuito al quadro) che rivela compromessi e contraddizioni del tempo in cui ci troviamo: costrizione spaziale “domestica” e allo stesso tempo partecipazione ad azioni globali.

Il Cubo ospita inoltre Solely You It’s Not, l’opera prodotta dal gruppo della cittadina di St. Pölten in Austria con il collettivo di artisti Ruth Anderwald e Leonhard Grond. Il lavoro è composto dai ritratti fotografici delle donne europee che hanno partecipato alla resistenza durante la Seconda Guerra Mondialeaccompagnati da una poesia scritta da Hilde Meisel, giornalista austriaca che con i suoi scritti combatté il regime nazista. E’ parte dell’opera anche un audio composto da diverse voci e lingue che ripetono il titolo del poema di Meisel. Questa prima mostra sarà visibile fino al 02.08 prossimo. Dal 04.08 al 17.09 seguirà la mostra con i lavori degli altri paesi partecipanti, la Croazia e la Germania. In un’ottica di scambio, anche l’opera prodotta dal gruppo italiano di Museion sarà esposta a rotazione nelle sede dei paesi partecipanti: MSU di Zagabria, Stiftung wanseeFORUM di Berlino e lo Zeithistorisches Zentrum Melk Memorial.

ART WORKS! European Culture of Resistance and Liberation è un progetto che vede la partecipazione di Museion con altri quattro partner europei: Stiftung wanseeFORUM di Berlino, Verein HASENHERZ di Vienna, Zeithistorisches Zentrum Melk Memorial e il Museum of Contemporary Art di Zagabria.

QUI L’ARTICOLO: 

Art Works! Performances are co-financed by:
Viertelfestival Niederösterreich

The project was made possible by the generous support:
Zukunftsfonds der Republik Österreich
National Fund of the Republic of Austria for Victims of National Socialism
Senatsverwaltung für Bildung, Jungend und Familie, Berlin
Kunst im öffentlichem Raum, Niederösterreich

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *