Corso accademico: storia della stampa e dell’editoria

Francesco Agnoli, nato a Bologna il 15/6/ 1974, diplomato presso il Liceo classico Giovanni Prati di Trento con 60/60, laureato in Lettere Classiche e Filosofia presso Università di Trento con il voto di 110 e lode, abilitato all’insegnamento di Letteratura, storia e geografia, e di Storia e Filosofia, con concorso ordinario per cattedra nell’anno 2000.

Insegna nei Licei trentini.

Si occupa di storia e filosofia della scienza, collaborando con alcuni quotidiani nazionali (Foglio, Avvenire, Libero, La Verità); attraverso conferenze pubbliche insieme a scienziati di fama (Angelo Vescovi, Bruno Dallapiccola, Angelo Serra….); attraverso la pubblicazione di libri come Lazzaro Spallanzani e Gregor Mendel. Alle origini della Biologia e della Genetica, L’uomo che poteva costruire la bomba. Il fisico Werner Heisenberg boicottò l’atomica di Hitler?, Filosofia, religione, politica in Einstein, Creazione ed evoluzione: dalla geologia alla cosmologia. Stenoné, Wallace e Lemaître… ; collaborando con l’Università Regina Apostolorum di Roma e con radio e tv, locali e nazionali.

Alcuni dei quali recensiti sull’Almanacco delle Scienze del CNR (http://www.almanacco.cnr.it/reader/cw_usr_view_recensione.html?id_articolo=7210&giornale=7203http://www.almanacco.cnr.it/reader/cw_usr_view_recensione.html?id_articolo=6549&giornale=6547)

 Ha intervistato scienziati di fama mondiale come Federico Faggin, padre del microchip (La verità, 19/10/2016); Piero Benvenuti, Segretario generale dell’Unione Astronomica Mondiale (La verità, 25/9/2016); Enrico Bombieri, matematico, docente a Proinceton e unico italiano ad aver vinto la Medaglia Fields (Il Foglio, 26/4/2015); Gianbattista Vai, geologo Università di Bologna, Capo Delegazione Italiana all’International Geological Congress di Pechino 1996, Rio de Janeiro 2000, Firenze 2004 e Oslo 2008 (Tempi, 10 aprile 2016)…

Tieni vari corsi sull’informaizone e il giornalismo. Ha insegnato per un anno presso la Scuola di Alta Formazione di Trento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *