TNAA Alessandro Franceschini

Competenze

Architetto e urbanista, si occupa di ricerca urbanistica e del progetto a tutte le scale, in particolare in quella urbano-territoriale. I suoi interessi di studio e di ricerca si concentrano sul paesaggio e sull’architettura alpina, con attenzione specifica a quanto avviene sul territorio della provincia di Trento. Tra le sue più recenti pubblicazioni si ricordano le curatele “Sulla città futura” (List , 2014), “Dialoghi sull’urbanistica” (List, 2015) e “Il quartiere Le Albere a Trento. Architettura e spazi urbani” (BQE, 2016). Giornalista pubblicista, dal 2008 è direttore della rivista “Sentieri Urbani | Urban Tracks” e dal 2016 del mensile “Uct – Uomo, Città, Territorio”.

Esperienza

Dal 2001 al 2006 è stato esercitatore nei corsi di “Tecnica Urbanistica”, “Analisi Territoriale”, “Pianificazione Territoriale”, “Urbanistica” e “Pianificazione Urbanistica” presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Trento. Dal 2006 è professore a contratto di Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il Corso di Laurea in Ingegneria edile/architettura del medesimo ateneo.

Istruzione

È laureato in Architettura (Università IUAV di Venezia, 2000) e in Filosofia (Università degli Studi di Verona, 2003). Nel 2006 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienza e metodi per la città e il territorio europei presso l’Università di Pisa con una tesi sulla percezione del paesaggio. Nel biennio 2001-2002 è stato assegnatario di una borsa di ricerca e specializzazione professionale presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Trento e nel 2007 è stato vincitore di una borsa di ricerca per giovani ricercatori finanziata dal Centro Nazionale delle Ricerche (CNR).

Programma del corso

 

Ha tenuto il corso di Storia dell’architettura e dell’urbanistica intende fornire agli studenti dell’accademia quelle nozioni disciplinari di base, utili alla costruzione del loro background culturale. In particolare, attraverso lezioni frontali e momenti seminariali, verranno affrontati i grandi temi della storia della città e dell’architettura, con particolare attenzione alla tradizione occidentale. Ampio spazio verrà dedicato anche alle sperimentazioni più contemporanee, sia in tema di architettura che in urbanistica. Da quest’anno terrà il corso di “Landscape design”.